Blog

In cammino nel Foliage d’Autunno dei Colli Euganei

Passeggiare nei boschi sembra quasi di entrare in una fiaba fatta di gnomi, fate e magia.

Le strade si tingono di rosso e giallo, il cielo diventa meno luminoso e le temperature iniziano ad abbassarsi. Siamo in autunno, la stagione dell’incertezza e forse anche della tristezza, troppo lontana dalle vacanze di Natale, troppo vicina al vivo ricordo di quelle estive. Per fortuna la bellezza della natura viene in nostro soccorso.
La caduta delle foglie, le strade che assumono colori caldi, i rumori che si attutiscono, sono tutti elementi che ci restituiscono un paesaggio bello quanto quello delle fioriture primaverili, se non di più.

Il fascino del foliage d’autunno nei boschi dei Colli Euganei incanta escursionisti e fotografi. Tra ottobre e novembre i boschi cambiano colore e si infiammano di una luce rosso-aranciata. Le colline si tingono di giallo ocra e l’autunno dà spettacolo regalando scenari a tinte dorate. 

Alcuni dei posti più adatti per vedere l’autunno nell’area del Parco colli, oltre il panorama che offre la nostra posizione rialzata sul monte Lonzina, sono il Pianoro del Mottolone ad Arquà Petrarca raggiungibile anche in auto; Monte Fasolo sopra Cinto Euganeo dove nei vigneti in questo periodo le foglie sono di un rosso intenso; Sassonegro tra Arquà Petrarca e Valle San Giorgio dove ci sono svariati cespugli colorati che al tramonto offrono uno spettacolo fiammeggiante; Passo del Vento tra Teolo e Vo’ dove si aprono panorami mozzafiato; sentiero del Roccolo fino all’eremo camaldolese del Rua dove si possono immortalare anche i frutti del corbezzolo; Maronari del Venda raggiungibili da Casa Marina anche con i passeggini, Cantina Sengiari e Quota 101 a Tramonte da dove si vede anche Villa dei Vescovi di Luvigliano.

Photo: i nostri vigneti.